L'elefante e il sarto

L'elefante e il sarto

Benvenuti in India a Bombay! State per entrare in un paese scoppiettante di vita, di colori e di contrasti che incuriosisce e stupisce…

Antonella Chiacchiaro "Giro del Mondo a caccia di Storie" con Riki
Cilento - giovedì 22 febbraio 2024
bimbo
bimbo © Antonella Chiacchiaro

Ecco che come terza tappa del viaggio Riki decide di dirigersi alla ricerca di una storia trascinante in India. Ecco che a bordo della sua bicicletta super dotata parte ……

Benvenuti in India a Bombay! State per entrare in un paese scoppiettante di vita, di colori e di contrasti che incuriosisce e stupisce…

L'elefante e il sarto

Nella vostra vita avrete probabilmente visto un elefante. Allo zoo, in televisione o al computer. L'elefante è il più grande animale terrestre e vive nel Sud-Est asiatico o in Africa. In Africa è un po' più piccolo e vive in natura. Nel Sud-Est asiatico l'elefante è addomesticato e aiuta le persone con la sua saggezza, gentilezza e forza. L'elefante è un animale che lavora sodo e obbedisce molto bene. Se il suo padrone lo tratta bene, gli sarà molto grato e obbedirà al suo padrone. È instancabile, diligente e fortissimo. E l'elefante capisce tutto. Ma l'elefante non sa gestire le ingiustizie. Quando ciò accade, l'elefante si arrabbia moltissimo.

 Ascoltate questa storia…

In una certa città del Sud-Est asiatico un elefante veniva condotto per le strade per andare a bere al fiume. Aveva l'abitudine di infilare la proboscide attraverso le finestre aperte delle case. A volte riceveva dalla gente un bel pezzo di pane o di frutta. Ogni giorno passava davanti al sarto, ma il sarto non gli dava mai nulla. Un giorno l'elefante passò di nuovo davanti al sarto e infilò la proboscide nella finestra. Ma il sarto, arrabbiato, lo pizzicò con un ago e gli disse: "Ecco qualcosa per te!". L'elefante si ritirò rapidamente e si avviò con calma lungo la strada, ma in realtà l'elefante era molto arrabbiato e pensava con se stesso: "Aspetta… che te la faccio pagare!". Quando l'elefante ebbe finito di bere al fiume, gettò le zampe nel fango in modo che l'acqua si intorbidisse e potesse riempire la proboscide di acqua sporca. Dal sarto infilò la proboscide attraverso la finestra e il sarto cominciò a prenderlo in giro: "Ti è piaciuto così tanto l'ago che ne vuoi ancora?”. Ma proprio quando il sarto smise di parlare, l'elefante sparò l'acqua sporca su di lui e sui suoi dipendenti. Cercarono di saltare via, ma arrivarono troppo tardi e si inzupparono. E tutti i tessuti costosi che giacevano lì furono rovinati dall'acqua sporca. Il sarto malvagio venne deriso da tutta la città quando videro il danno. Dissero: "Il sarto ha avuto ciò che si meritava. Non avrebbe mai dovuto fare del male a quel dolce animale".

 

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti