Jageer

Il cane che ha riportato a casa il ricordo di Giulia Cecchettin

Antonella Graziadei Racconti a 4 zampe: storie e curiosità sul mondo animale.
Cilento - venerdì 24 novembre 2023
disegno rappresentativo della storia
disegno rappresentativo della storia © Antonella Graziadei foto

Ci sono donne che improvvisamente diventano numeri. A Giulia è toccato il numero 105 ; prima di lei  altre 104 anime sono volate in cielo per mano di un uomo. Uomini per i quali rispetto e amore equivalgono a violenza, possesso, massacro. E così che a dieci giorni dalla laurea, il sogno di Giulia si è spezzato così come la sua preziosa vita e quella dei suoi familiari. Una ricerca avvenuta per giorni, portata a termine dal fiuto del cane Jageer. Questo flat coated retriever di quattro anni, membro della protezione civile del Friuli-Venezia Giulia, è riuscito ad accompagnare il suo conduttore al punto in cui era nascosto il corpo di Giulia. Nonostante le difficoltà legate al freddo e odori diversi avvezzi alla sfera olfattiva del cane, Jageer ha svolto il suo compito. Una mansione difficile anche per i droni attivi nel territorio circostante il lago di Barcis, il luogo del ritrovamento. Jageer ha restituito alla famiglia di Giulia le sue spoglie. Una speranza fallita, nella quale possiamo riporre tutte le nostre riflessioni, ma non in silenzio, facendo sentire tutto il rumore che siamo capaci di produrre, affinchè nessuna donna diventi un numero.

Ogni anima vale, ciao Giulia,

Alla prossima.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti