I parchi nazionali di Alerce Andino, Hornopirén, Pumalín, Corcovado

Cilento - lunedì 03 ottobre 2022
Parco Nazionale Corcovado
Parco Nazionale Corcovado © Web

Il Parco Nazionale Alerce Andino (Parque Nacional Alerce Andino) è uno dei parchi più belli della Patagonia cilena, a sud di Puerto Montt. Si sviluppa intorno ad un imponente massiccio roccioso con le pendenze che formano valli profonde ricoperte da bellissimi larici, che arrivano ad avere addirittura 4000 anni. Per la sua importanza ecologica è stato incluso nella Reserva de la Biósfera Bosques Templados Lluviosos de Los Andes Australes, prestigioso riconoscimento rilasciato dall’UNESCO.

Il Parco Nazionale Hornopirén
Si trova nelle Ande, nella provincia di Palena, nella regione cilena di Los Lagos, conosciuta anche come Regione X. Il parco contiene 482 km 2 (186 miglia quadrate) di aspre montagne e foreste pluviali temperate valdiviane incontaminate. Questo parco nazionale confina con la parte settentrionale del Parco Pumalín. La Carretera Austral passa vicino al parco. Nelle vicinanze del parco si trovano i vulcani Hornopirén e Yate.

Parco Nazionale Pumalin Douglas Tompkins
Lussureggiante foresta pluviale temperata, cascate, montagne innevate, vulcani fumanti, ghiacciai, fiordi e una bellezza sbalorditiva: il Pumalín Douglas Tompkins National Park ha tutto. Fai un'escursione, pagaia o guida attraverso il parco per vivere una grande diversità di paesaggi in una parte del Cile che rimane poco visitata, ma sede di uno dei progetti di conservazione più celebri del paese.

Parco Nazionale Corcovado
Il Corcovado protegge 41.788 ettari di lagune sommarie, acquitrini, mangrovie, fiumi, foreste umide e foreste nebulose di bassa altezza, così come 46 chilometri di coste sabbiose. È un ecosistema unico in America Centrale, riceve naturalisti da tutte le parti del mondo che vengono a studiarlo. Nei suoi estesi territori, si può osservare la diversità biologica dell’ultima area di natura incontaminata di tutta la regione centroamericana. Nelle sue terre coesistono 6000 insetti, 500 specie di alberi, 367 specie di uccelli, 140 specie di mammiferi, 117 specie di anfibi e rettili e 40 pesci di acqua dolce.
Il Parco ha molti sentieri per fare passeggiate e rifugi turistici per campeggiare. È obbligatorio entrare con una guida autorizzata. Il turista meno avventuriero può anche apprezzare il parco facendo escursioni su barche, lungo le sue acque o arrivare in aereo alla stazione Sirena. Assicuratevi di mantere gli occhi aperti per vedere le balene e le are a Corcovado. Il turista osservatore potrà vedere molti animali a rischio d’estinzione. Riguardo ai servizi che si offrono al turista ci sono: ufficio informazioni, posto della guardia forestale, sentieri, segnaletica, servizi sanitari, acqua potabile, pista d’atterraggio, area per campeggiare, radio comunicazione e alloggio rustico.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti