Riso alla boscaiola

Riso alla boscaiola

Diodato Buonora In cucina con i Piccoli
Cilento - venerdì 24 novembre 2023
Risotto
Risotto © personale

La cucina delle montagne. Diciamo che oggi si trova tutto dappertutto, però bisogna

riconoscere che alcuni piatti hanno un sapore diverso se mangiato in un ambiente

particolare. Mi spiego meglio. Se siamo in un posticino al mare viene spontaneo

desiderare di mangiare qualcosa di leggero o del pesce, anche se poi quel pescato non

si sa da dove viene. Se costa poco, è molto probabile che sia del pesce surgelato e

chissà dove e quando sia stato pescato. Invece, basta già andare all’interno delle

nostre zone, in un paese collinare, e viene spontaneo desiderare della carne, dei

funghi o altri prodotti tipici di montagna. Siccome su questo numero si parla di

montagna, propongo un riso alla boscaiola. Per 4 persone, con l’aiuto di un adulto, vi

dovete procurare: 300 grammi di riso, 150 grammi di pancetta, 50 grammi di funghi

secchi, un po’ di prezzemolo, brodo, una cipolla, 50 grammi di burro, 4 cucchiai

d’olio extravergine d’oliva e sale. Controllate se avete tutto e, sempre con la

collaborazione di un adulto, sciacquate i funghi secchi e lasciateli ammorbidire in

acqua per almeno un paio d’ore. Sciogliete in una casseruola il burro, l’olio e, a

caldo, aggiungete la cipolla tritata ed i funghi scolati e spezzettati. Lasciate rosolare

per alcuni minuti, quindi versate il riso mescolando accuratamente per qualche attimo

in modo che assorba il condimento. Coprite il riso con il brodo caldo e lasciate

cuocere a fuoco lento, finché avrà assorbito tutto il brodo. Quindi unite il prezzemolo

tritato e la pancetta tagliata a dadini. Unite ancora qualche mestolo di brodo e,

mescolando, ultimate la cottura (il riso deve essere al dente). Controllate la salatura e

poi servite ben caldo. Buon appetito.

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti