Il governo tedesco ha deciso di sbloccare una parte delle riserve nazionali di petrolio.

Il petrolio e l'OPEC Plus

Appena ieri l'OPEC+ ha dichiarato di non prevedere nessun aumento della produzione di petrolio

Mondo
Cilento sabato 21 gennaio 2023
di Francesca Schiavo Rappo
Barili di petrolio
Barili di petrolio © web

Con la guerra in Ucraina in corso e un mercato dell'energia in crisi, il governo tedesco ha deciso di sbloccare una parte delle riserve nazionali di petrolio. Il ministro dell'economia Robert Habeck ha infatti comunicato la decisione di immettere sul suo mercato 434.000 tonnellate di greggio, corrispondenti a circa il 3% delle riserve totali del paese. La forte dipendenza da fonti energetiche provenienti dalla Russia (gas per il 55%, e petrolio per il 34% sul totale) ha spinto quindi Berlino a correre ai ripari.

Appena l'altro ieri l'OPEC+, evoluzione dell'OPEC - l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, che conta 23 produttori di petrolio tra cui la Russia, ha infatti dichiarato di non prevedere nessun aumento della produzione, che verrà mantenuta a 400.000 barili al giorno, nonostante l'aumento dei prezzi ai massimi di otto anni.

Cos'è l'OPEC

L'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, meglio conosciuta come OPEC (Organization of the Petroleum Exporting Countries), fu fondata nel 1960 e comprende dodici Paesi che si sono associati, formando un cartello economico, per negoziare con le maggiori compagnie petrolifere aspetti relativi alla produzione di petrolio, prezzi e concessioni. Inizialmente facevano parte del cartello solo 5 membri (Arabia Saudita, Iraq, Iran, Kuwait e Venezuela) mentre attualmente i partecipanti sono dodici (i primi cinque e Algeria, Angola, Ecuador, Emirati Arabi Uniti, Libia, Nigeria, Qatar). Gabon e Indonesia sono entrati rispettivamente nel 1975 e nel 1962 per poi uscire nel 1992 e nel 2007.

Dal 2016 l'Opec ha ampliato i suoi membri in una concertazione rinominata OPEC PLUS, allo scopo di contrastare il progressivo imporsi sul mercato del petrolio dello "shale oil", un petrolio sintetico realizzato a partire dalla materia organica di alcune rocce specifiche, prodotto in grandi quantità negli Stati Uniti.

Un cartello economico è un accordo tra più produttori indipendenti di un bene per porre in essere delle misure che tendono a limitare la concorrenza sul proprio mercato, impegnandosi a fissarne alcuni parametri quali le condizioni di vendita, il livello dei prezzi, l'entità della produzione, le zone di distribuzione.

 

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette