La teoria della relatività fu enunciata da Albert Einstein all'inizio del '900

Einstein all'asta batte il suo record

Siamo tutti bambini rispetto all’universo che ci circonda

Mondo
Cilento giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
Albert Einstein
Albert Einstein © web

“Immagina di avere un treno che viaggia a velocità grandissime, addirittura vicine a quelle della luce. La relatività dice che se ci mettessimo fermi in stazione a guardare questo treno che passa a massima velocità davanti a noi, sbirciando dentro ai finestrini vedremmo tutto andare al rallentatore. Vedremmo addirittura gli orologi andare più piano, tanto che ci potrebbero volere 2 o 3 secondi per veder passare un solo secondo negli orologi che stanno sul treno. La cosa strana è che chi sta sul treno sentirebbe scorrere il tempo normalmente e vedrebbe i nostri orologi andare al rallentatore. Non è finita qui! Il treno diventerebbe più corto di quando era fermo, mentre per chi sta sul treno la stazione diventerebbe più corta di quando il treno è fermo in stazione. Sembra pazzesco ma è così, se non ce ne accorgiamo è solo perché non siamo capaci di andare così veloci”.

Così Enrico Degiuli, fisico teorico, divulgatore scientifico e blogger ha spiegato la teoria della relatività a un bambino.

La teoria della relatività fu enunciata da Albert Einstein all'inizio del '900. Il fisico tedesco elaborò nel 1905 la teoria della relatività ristretta ( o speciale ) e nel 1915 la teoria della relatività generale. Proprio oggi un manoscritto di Einstein, nel quale lo scienziato  prendeva appunti e preparava la celebre teoria, è stato venduto all'asta a Parigi per la somma record di 11,6 milioni di euro. 

Lascia il tuo commento
commenti