Le bugie non sono tutte uguali, ce ne è di piccole, di grandi e addirittura di gigantesche, ma la distinzione più diffusa e più comune le colora di nero e di bianco

I colori delle bugie

Ce n’è uno per ogni occasione

Mondo
Cilento domenica 28 novembre 2021
di La Redazione
I colori delle bugie
I colori delle bugie © web

Le bugie non sono tutte uguali, ce ne è di piccole, di grandi e addirittura di gigantesche, ma la distinzione più diffusa e più comune le colora di nero e di bianco.

La bugia nera è in assoluto la peggiore: una menzogna brutta ed ingannevole, che spesso ha lo scopo di fare del male, e magari di ricavarne anche un qualche guadagno. Ha lo sguardo torbido e cattivo e non ha nessuno scrupolo! Colui che ne fa uso si sente infatti forte nel suo inganno, e chi ne è vittima non può fare altro che andare avanti, aspettando che la bolla si sgonfi.

C’è poi la bugia bianca, che vola su ali di farfalla. È piccola, leggera, pressoché irrilevante, e si giustifica sempre. “L’ho fatto per il tuo bene” è la frase che usa più frequentemente. Un complimento non proprio sincero, una rassicurazione alla buona, l’omissione di una verità non utile, qualcosa che è meglio non far sapere.

Ci sono poi bugie blu, che appartengono al gruppo. Hanno lo scopo di favorire sia il mentitore che la sua “ciurma”, amici, colleghi, compagni, associati, seguaci, sostenitori, familiari, con l’obiettivo di accrescerne la forza. 

Lascia il tuo commento
commenti