I musei racchiudono non solo la storia e la cultura del luogo, ma anche opere d'arte di altre realtà

Da New York a Pechino... i musei più importanti del mondo

Viaggiare vuol dire soprattutto conoscere....!

Mondo
Cilento lunedì 22 novembre 2021
di La Redazione
Tate Modern, Londra
Tate Modern, Londra © web

Viaggiare vuol dire soprattutto conoscere e il modo più immediato di conoscere un posto nuovo è andare a visitare musei che raccontano il passato, che racchiudono non solo la storia e la cultura del luogo, ma anche opere d'arte di altre realtà e che ospitano mostre temporanee importanti. 

 

Louvre, Parigi

È il museo più visitato al mondo, con circa 9,3 milioni di visitatori ogni anno, è anche il più grande museo d'arte e antichità di tutto mondo. In origine era la faraonica dimora del re Philippe Auguste, in seguito alla Rivoluzione francese il palazzo del Louvre venne trasformato in un museo dedicato ai capolavori del Paese e non solo, per poi includere, tra quelle che oggi sono ben 500mila opere. Tra le attrazioni culturali principali c’è la Gioconda di Leonardo Da Vinci.

Museo Nazionale della Cina, Pechino

Nominato museo più visitato al mondo nel 2017, l'istituzione cinese si trova in Piazza Tiananmen, a Pechino, ed è una delle mete più suggestive della metropoli. Ricco di oggetti culturali e opere d'arte cinesi, che vanno dalla Preistoria alla fine dell'ultima dinastia imperiale del 1911, il Museo Nazionale della Cina conta oltre 7 milioni di visitatori annuali. 

Musei Vaticani, Roma

Nella top dei 10 musei più visitati al mondo ci sono i Musei Vaticani, con oltre 6 milioni e 800mila entrate. Da non perdere, le stanze monumentali, la Pinacoteca con la sala degli arazzi e le pale d'altare di Raffaello. La Galleria degli Uffizi di Firenze, si trova "solamente" al 13esimo posto. 

Metropolitan Museum of Art, New York

Al quarto posto, con più di 6milioni e 400mila visitatori nel 2019, troviamo il museo newyorkese, la più grande e celebre galleria d'arte degli Stati Uniti. La sua collezione permanente contiene oltre 2 milioni di opere che coprono oltre 5000 anni di storia, dall'antico Egitto ai classici dell'Europa, sino alle opere d'arte dell'America moderna. 

British Museum, Londra

Inaugurato nel 1753 dal medico e scienziato Sir Hans Sloane, il British Museum è stato il primo museo pubblico nazionale del mondo, e oggi è il più visitato della Gran Bretagna con circa 6,2 milioni di visitatori. Alcune delle acquisizioni più importanti e ricercate del museo includono la Stele di Rosetta Stone, fondamentale reperto che ha permesso di iniziare a decifrare i geroglifici egizi, e la mummia egizia più antica finora riconosciuta, nominata Ginger per via dei suoi capelli rossi, e risalente a oltre 3mila anni Avanti Cristo.

Tate Modern, Londra

La galleria londinese, situata sulla riva sud del Tamigi, è un museo gratuito parte del gruppo che include anche Tate Britain, Tate Liverpool, Tate St Ives e Tate Online. Nel 2019 è stato visitato da oltre 6 milioni di persone, e sui suoi sette piani espone una vasta collezione di arte moderna e contemporanea internazionale.

National Gallery, Londra

Situata nel cuore della capitale inglese, a Trafalgar Square, con i suoi 2300 dipinti la National Gallery è la più grande galleria d'arte del Regno Unito: nel 2019 oltre 6 milioni di persone hanno visitato la sua rinomata collezione di opere dell'Europa occidentale, che va dal 1250 al 1900. 

Natural History Museum, Londra

Assieme al Museo della Scienza e al Victoria & Albert Museum, il museo di storia naturale è uno dei tre grandi musei situati a Cromwell Road. Aperto nel 1881, è ospitato da un iconico edificio romanico. Al suo interno troviamo oltre 70 milioni di reperti, dalla botanica alla zoologia, tra cui degli imponenti e impressionanti scheletri, dalla balena azzurra agli elefanti, passando per l'enorme scheletro del dinosauro Diplodocus, protagonista della sala d'ingresso principale per ben 100 anni.

American Museum of Natural History, New York

Nel cuore dell'Upper West Side di Manhattan, di fronte a Central Park, il museo è composto da 26 edifici interconnessi, e ospita 45 sale espositive permanenti dedicate, tra le varie cose, alla biodiversità e all'ambiente, alle origini dell'uomo e ai fossili. Tra questi ultimi, un gigantesco T-rex ricostruito quasi per intero con ossa reali, ma anche un antenato del mammut lanoso e un brontosauro. 

Hermitage, San Pietroburgo

Al decimo posto troviamo la galleria all'intero dello storico e spettacolare complesso architettonico del Palazzo d'Inverno che, sino alla Rivoluzione d'Ottobre del 1917, ospitava le famiglie degli zar Romanov. Solo nel 2019 è stato visitato da oltre 4,9 milioni di persone, accorse da tutto il Paese e dal resto del mondo per ammirare le oltre sessantamila opere che includono dipinti di Caravaggio, Pieter Paul Rubens, Pierre-Auguste Renoir e Leonardo da Vinci. Tra i pezzi più curiosi, l'Orologio del Pavone, un grande automa meccanico che rappresenta tre uccelli a grandezza naturale, acquisito nel 1781 da Caterina II e realizzato da James Cox.

 

Lascia il tuo commento
commenti