Leggere

"La forza delle parole" … “Se leggi sei forte”

Giornate di lettura nelle scuole perché i libri rendono liberi

Italia
Cilento mercoledì 23 novembre 2022
di Anig
Libri
Libri © Web

La lettura, negli ultimi anni, è stata sempre più messa da parte e le persone che leggono, almeno un libro all’anno, secondo le statistiche, sono poco più del 41%. 
Il13 novembre scorso, si è conclusa la settima edizione di ‘#ioleggoperché’, che prevedeva la donazione di libri alle biblioteche scolastiche. 
Dal 14 novembre ha preso il via l’iniziativa: “Libriamoci”, la campagna promossa dal Ministero della Cultura. Sono giornate di lettura nelle scuole, è una grande festa diffusa e collettiva che coinvolge le scuole di ogni ordine e grado in Italia e all'estero, e che per il nono anno consecutivo torna a mettere in primo piano la lettura ad alta voce. Lo slogan scelto per la nona edizione dell’evento culturale è: “Se leggi sei forte!”
Per sottolineare come la lettura sia uno strumento che aumenta la consapevolezza, il ragionamento e la riflessione, fornendo le armi per difenderci dalle ingiustizie e dalla violenza: quindi essere liberi. 
Come ricorda un antichissimo proverbio, le parole possono ferire più della spada, hanno una forza che va oltre il piano fisico. Le parole cambiano il mondo e le persone che lo plasmano giorno dopo giorno.
 

Lascia il tuo commento
commenti