Un altro modo di "leggere" ed imparare

Storie parlanti

L'audiolibro nacque nel 1931. Fu infatti in quell’anno che la Fondazione Americana Ciechi diede vita al "Talking Book Program", il "Programma dei libri parlanti" dedicato alla categoria dei non vedenti

Italia
Cilento giovedì 13 gennaio 2022
di La Redazione
Libri da ascoltare
Libri da ascoltare © web

L'audiolibro nacque nel 1931. Fu infatti in quell’anno che la Fondazione Americana Ciechi diede vita al "Talking Book Program", il "Programma dei libri parlanti" dedicato alla categoria dei non vedenti.  A distanza di pochi anni, nel 1934, il Talking Book Program aveva creato audiolibri per le commedie di Shakespeare, la Bibbia e la Dichiarazione di Indipendenza. Tuttavia fu solo negli anni ’50 che l’industria degli audiolibri iniziò a prendere forma crescendo rapidamente e diffondendosi tra tutte le fasce d'età.

Una ricerca condotta lo scorso aprile 2021 dalla NielsenIQ per Audible, società Amazon che produce e distribuisce prodotti audio e audiolibri, ha rilevato un boom delle vendite di audiolibri e sembra che i maggiori ascoltatori siano proprio i bambini. Ascoltare il Mago di Oz o il Gatto con gli stivali Cappuccetto Rosso, ma anche il Coniglio che voleva addormentarsi, favola ribattezzata "il nuovo modo di far addormentare i bambini", è diventato sempre più un modo di "leggere" ed imparare. Ma il mondo dei podcast e degli audiolibri non interessa solo i bambini. L'audio entertainment in Europa è ormai entrato a pieno titolo nella quotidianità delle persone, diventando un vero e proprio strumento di conoscenza e, contemporaneamente, di relax. 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti