Estate 2022

Mare, montagna, laghi...

Consigli utili per la stagione estiva.

Europa
Cilento sabato 23 luglio 2022
di La Redazione
Mare, montagna, laghi...
Mare, montagna, laghi... © web

Al mare…

Mentre si è in spiaggia, imparate a osservare il mare, saper riconoscere una corrente di RISACCA vi potrebbe salvare la vita!

Sapete che cosa è una corrente di risacca? Probabilmente tutti l'abbiamo vista, ma senza essere consapevoli del pericolo che correvamo, questa immagine può darci delle preziose indicazioni quindi FISSATELA BENE IN MENTE!

Quando si vedono le onde e poi una piccola porzione delle onde "piatte" in mezzo c'è una corrente risacca. In quell'area l’acqua si muove in direzione opposta quindi chi si trova in quell'area viene "risucchiato" verso il mare. Quindi state lontano da queste zone! Questo non è un posto tranquillo per uscire con i bambini piccoli, ma anche per gli adulti.

Per chi si dovesse ritrovare nel mezzo della risacca il modo migliore per uscirne NON e nuotare contro corrente ma bensì uscirne lateralmente.

In montagna…

Bisogna prestare attenzione al sentiero scelto e rimanere sempre al suo interno.

Il tempo in montagna è estremamente variabile e la prima cosa da fare è quella di non farsi mai trovare impreparati. Per questo motivo è molto importante partire per la camminata con il necessario giusto: una buona calzatura, uno zaino impermeabile, abbigliamento caldo e antivento, un k-way, una borraccia piena, delle barrette, cibo e bevande a sufficienza, un cappellino e la crema da sole per proteggersi, un piccolo kit di pronto soccorso, mappe e un telefono cellulare.

In caso di incidente telefona immediatamente al 118 e rispondi con calma alle domande dell’operatore.

Al lago…

I principali pericoli sono rappresentati dai fondali paludosi, dalle rive particolarmente ripide, dalla profondità delle acque e dalla presenza di piante acquatiche. In alcuni laghi, ricavati da siti di cave in disuso, c'è anche la possibilità che le rive franino. Per evitare qualsiasi tipo di incidente, è bene seguire alcuni suggerimenti... Informati sulle caratteristiche del lago chiedendo informazioni alle persone del posto; Dai tempo alla digestione, attendi almeno due ore prima di fare il bagno per non rischiare una congestione; Verifica le tue condizioni fisiche per non rischiare di trovarti in difficoltà al largo dove l’acqua è profonda, non allontanarti oltre le boe che delimitano la zona di balneazione sicura; Attenzione a chi pratica sport acquatici, quando nuoti in acque aperte, devi sempre fare attenzione a chi sta praticando uno sport acquatico ; Bambini in sicurezza perchè non siamo ancora in grado di valutare il pericolo o le conseguenze delle nostre azioni.

Lascia il tuo commento
commenti