Cos'è?

Festival Europeo della Musica

Curiosità sulla musica

Europa
Cilento domenica 15 maggio 2022
di Fabiola Scorziello
Eurovision
Eurovision © web

Negli anni Cinquanta si era appena conclusa la seconda guerra mondiale e i Paesi europei erano impegnati nella ricostruzione delle proprie città, cercando un modo di lasciarsi alle spalle gli attriti del passato. Nel frattempo la televisione stava muovendo i primi passi, e con la nascita dell'Unione europea , si ricercò un programma televisivo che potesse coinvolgere e unire le diverse nazioni. Sergio Pugliese, giornalista italiano, suggerì di puntare su una gara canora, prendendo come modello il Festival di Sanremo, alla quale potessero prendere parte i diversi stati europei. Da allora il festival europeo della canzone si è svolto ogni anno, ospitando talvolta anche qualche Paese straniero come il Marocco e l’Australia.

La musica europea è in gara all’Eurovision Song Contest, il festival che da ieri sera (10 maggio 2022) è in corso a Torino, con il duo vincitore di Sanremo Mahmood e Blanco a difendere i colori italiani con la loro Brividi. Ma che cos’è questa gara? E perché è così importante? Scopriamolo insieme! 

Quella del 2020 è la 66esima edizione del concorso. L'esordio assoluto fu nel 1956, quando i rappresentanti canori di sette Paesi (tra cui l'Italia) si esibirono sul palco del teatro Kursaal di Lugano, in Svizzera. Il nostro Paese ha ospitato altre due volte questa sfida tra i cantanti dei diversi Paesi d’Europa: nel 1965, al centro RAI di Napoli e nel 1991 a Cinecittà (Roma).

Quest’anno, grazie alla vittoria dei Maneskin con “Zitti e buoni” nell’edizione precedente, l’importante evento si tiene allo stadio “Paraolimpico” di Torino che può ospitare 15.657 persone. Il capoluogo piemontese ha vinto tra 17 città italiane che avevano presentato la loro candidatura per ospitare il festival della musica europea.
A presentare la manifestazione, ci sono i cantanti Laura Pausini e Mika affiancati dall'ecelttico Alessandro Cattelan.

 

Lascia il tuo commento
commenti