Macron ha definito il divieto "una vera rivoluzione" che mostra l'impegno del Paese ad eliminare gradualmente la plastica monouso entro il 2040

La Francia dice addio alla plastica

È entrata in vigore la legge che vieta gli imballaggi in plastica sulla maggior parte di frutta e verdura

Europa
Cilento lunedì 10 gennaio 2022
di Anais Di Stefano
Plastica
Plastica © Web

In Francia è entrata in vigore la legge che vieta gli imballaggi in plastica sulla maggior parte di frutta e verdura. Cetrioli, limoni e arance sono tra le 30 varietà vietate di essere avvolte nella plastica.

Più di un terzo dei prodotti ortofrutticoli sono venduti in confezioni di plastica, perciò il Paese apre l’anno nel segno dell’ambientalismo. Il presidente Emmanuel Macron ha definito il divieto "una vera rivoluzione" che mostra l'impegno del Paese ad eliminare gradualmente la plastica monouso entro il 2040. Quest’ultima, di cui se ne fa un uso spropositato – precisa il ministero dell'Ambiente - sarà sosituita con altri materiali o riutilizzabili e riciclabili".

Il divieto fa parte di un programma pluriennale introdotto dal governo di Macron che vedrà la plastica lentamente allentata in molti settori. Dal 2021 la Francia ha vietato cannucce, bicchieri e posate di plastica, nonché scatole da asporto in polistirolo. Altri paesi europei hanno annunciato divieti simili.

Lascia il tuo commento
commenti