Ci si rivolge a quei giovani che hanno subito la pandemia, coloro che si mobilitano per il clima, coloro che scriveranno il futuro della Francia

Francia, un assegno mensile per i giovani

Lo Stato francese sosterrà i giovani dai 16 ai 25 anni. Un assegno mensile di 500 euro in cambio di corsi di formazione

Europa
Cilento mercoledì 17 novembre 2021
di Anais Di Stefano
Emmanuel Macron
Emmanuel Macron © Web

Il presidente della Francia, Emmanuel Macron ha annunciato un “Contratto di impegno” per i giovani disoccupati o che non seguono alcuna attività di formazione. I cosiddetti ‘Neet’, ovvero coloro che non studiano, non lavorano, non sono impegnati in alcuna attività professionale per cause di forza maggiore o per scelta. Una condizione che la pandemia ha acuito.

Ebbene, i ragazzi francesi - dai 16 ai 25 anni - da marzo 2022, potranno ricevere 500 euro al mese per seguire corsi settimanali o assistenza per inserirsi nel mondo del lavoro. L’assegno mensile avrà lo scopo di salvaguardare il loro futuro. Non un incentivo all’inattività ma una misura motivazionale. Per poterne usufruire sarà necessario seguire dalle 15 alle 20 ore settimanali dei corsi e accettare di essere seguiti nell’ingresso al mondo del lavoro.

«Una misura semplice: impegno, assiduità, motivazione e uno Stato che ti accompagna a scoprire un mestiere, formarsi, trovare un apprendistato o un lavoro. Sono centinaia di migliaia i posti di lavoro disponibili ovunque in Francia: grazie a questa legge enti pubblici, aziende, comunità e associazioni potranno mobilitarsi per consentire ai giovani di accedervi» - ha commentato così Macron rivolgendosi a «quei giovani che hanno subito la pandemia durante l’età della libertà, coloro che si mobilitano per il clima, coloro che scriveranno il futuro della Francia».

Lascia il tuo commento
commenti