Dal numero dei "Piccoli Mensile" Aprile 2008.

Nozze di Zeus ed Hera

Come quel furbone conquistò la dea...

Archivio I Piccoli
Cilento mercoledì 18 maggio 2022
di La Redazione
Zeus ed Hera
Zeus ed Hera © web

La Mitologia Greca è l'insieme delle credenze dei greci antichi, la cui civiltà si formò intorno al 2000 a.C. Comprende narrazioni e leggende riguardanti gli dei. Essa sottolineava la debolezza umana in contrasto con le grandiose e terribili forze della natura. I greci consideravano immortali i propri dei e ritenevano che le loro vite e le manifestazioni della natura dipendessero dal volere divino. I rapporti tra dei e uomini erano amichevoli, ma severe punizioni erano riservate ai mortali che avevano comportamenti inaccettabili. Zeus era il figlio più giovane del titano Crono e della titanide Rea ed aveva quattro fratelli: Ade, Demetra, Estia ed Hera. Una volta preso il potere e divenuto il padre di tutti gli dei, decise che era giunto il momento di sposarsi. Indovinate di chi s'innamorò? Con tutte le donne che avrebbe potuto avere e che tra l'altro ebbe… proprio di sua sorella Hera! Soltanto lei gli parve degna di diventare la regina degli dei! Ma era molto difficile parlarle, anche solo avvicinarla sembrava un'impresa impossibile perché a causa della sua giovane età, vegliava su di lei la sua attenta nutrice. Ma non disperate.. l'astuto Zeus seppe escogitare un "tenero "stratagemma per arrivare al cuore della fanciulla In un freddissimo giorno d'inverno, mentre la dea passeggiava per le sue amate stradine di campagna, tutte coperte di neve, notò un piccolo cuculo indifeso e infreddolito che, volando con difficoltà, si andò a posare sulla sua spalla. Sembrava chiederle un posticino caldo per ripararsi dal gelo… ed Hera… ci cascò in pieno!

Non seppe resistergli e cercò di coprirlo con il lembo della sua veste, ma all'improvviso l'uccellino si tramutò in un giovane bello ed affascinante. Certo!!! Si trattava proprio di Zeus, il furbone aveva trovato il modo di dichiarare il suo amore alla bella dea e chiederle di diventare sua moglie: "O divina sorella, i tuoi occhi luminosi e la bellezza d'animo che da essi traspare hanno sciolto i miei sensi. Di vuoi tu sposarmi ed essere moglie di Zeus e regina dell' Olimpo?"

Hera inizialmente arrossì, ma poi rispose: "O Zeus, tu sai molto bene come conquistare una donna… tutto questo mi spaventa, ma acconsento a sposarti"

Le nozze furono celebrate alla presenza di tutti gli dei e dalla loro unione nacquero quattro figli: Ares, Ebe, Efeso e Ilizia. Zeus, però, non fu molto fedele, s'innamorò spesso di altre donne. anzi "troppo spesso" .Povera Hera, la sua famosa gelosia era ben motivata!!!

Lascia il tuo commento
commenti