Dal numero dei "Piccoli Mensile" Aprile 2008.

La primula di Palinuro...

…Animali e piante

Archivio I Piccoli
Cilento giovedì 12 maggio 2022
di La Redazione
Primula di Palinuro
Primula di Palinuro © web

E' uno dei fiori più belli e caratteristici del nostro Parco che spicca grazie al suo giallo intenso. Cresce nelle zone costiere come Capo Palinuro e Marina di Camerota, in particolare s'insinua tra le fenditure delle rocce. Anche chi non ancora visitato questi posti sa com'è fatto questo fiore perché è disegnata su varie cartine o libri che parlano della Campania poiché è il simbolo del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.

E' anche uno dei primi fiori della primavera, spunta, infatti, non appena l'inverno finisce. 

La Primula palinuri è tra i fiori che rientrano nella classe delle specie protette sia a livello regionale che nazionale. E' ritenuta dai botanici una rarità biologica.

È considerata un "fossile vivente" poiché come i fossili ha origini antiche tant'è che è ritenuta la capostipite di tutte le primule spontanee europee, l'unica specie che abbia scelto di vivere nelle zone marittime.

Il nome scientifico della primula di Palinuro è Primula Palinuri, appartiene alla famiglia delle Primulacea. Il suo stelo non è troppo sottile e possiede delle foglie abbastanza larghe ma non troppo rigide. Le foglie si trovano proprio all'inizio dello stelo in stretta aderenza alla roccia da cui spunta il fiore. I fiori, invece, sono numerosi e di colore giallo-dorato intenso. Sono posti alla sommità dello stello che ha un' altezza variabile tra i 15 e i 20 centimetri. Proprio grazie alla sua altezza, la primula quando sboccia, diventa molto bella e facilmente visibile.

Lascia il tuo commento
commenti